1. Riorganizzare la cucina eliminando ciò che non verrà consumato.
  2. Utilizzare l’olio extra vergine di oliva. Sceglierne uno di buona qualità e con un buon sapore può aiutare a diminuire il sale nelle pietanze.
  3. Fare rifornimento di erbe e spezie. Oltre ad avere innumerevoli proprietà medicinali, contribuiscono a migliorare il sapore dei piatti, evitando anche qui l’aggiunta di sale.